Berlusconi dimettiti!

BERLUSCONI DIMETTITI!

Gli italiani all’estero: «Vogliamo un’Italia che ci renda orgogliosi»

Appello degli Italiani all’estero per l”Italia che vogliamo

C’è un’Italia lontana, un’Italia di valigie e di memorie, un’Italia di energie in fuga che si fonde con culture di altre genti e di altri luoghi, che impara e che insegna.

C’è un’Italia nel mondo costretta a fuggire dal suo Paese, stritolata da un futuro compromesso, un’Italia di generazioni tradite e abbandonate da un potere avviluppato su se stesso. Quest’Italia lontana non riesce più a riconoscersi nel suo Paese. Non si riconosce più in un Paese ridotto a servizio di una classe dirigente che piega ogni diritto al solo interesse di casta, di clan o di cricca. Non si riconosce più in un Paese che taglia i fondi alla cultura, alla ricerca e alla scuola.

Non si riconosce più in un Paese che nonostante la sua civiltà millenaria diventa sempre più razzista, sempre più spaventato dal diverso, dove il pregiudizio prevale sulla solidarietà di popolo migrante. Non si riconosce più in un Paese in cui i giovani sono visti come minaccia e non come risorsa ed energia. Non si riconosce più in un Paese le cui donne sono offese dalla volgarità del potere che le usa come moneta di clientela.

Non si riconosce più in un Paese in cui il crimine svelato da inchieste e condannato da processi continua a sedere fra i banchi delle più alte istituzioni, umiliando la lotta di chi ha sacrificato la vita per ridare alla gente e a quelle istituzioni onestà e dignità. Non si riconosce più in un Paese in cui si muore di lavoro e la dignità del lavoratore è umiliata da una precarietà selvaggia e da politiche illiberali fondate su enormi conflitti d’interesse.

Non si riconosce più in un Paese che sembra avere perso la forza di indignarsi. Non si riconosce più in un Paese in cui la libertà di stampa è minacciata, limitata e ricattata. L’Italia lontana non si riconosce più in quel Paese che tanto ama, ma crede che un’Italia migliore sia possibile.

Perciò si appella a tutti gli Italiani, ovunque essi siano, perché si impegnino per fare del nostro Paese quell’Altra Italia equa, libera, solidale, fondata sul diritto al lavoro e su valori di giustizia e legalità. Un’Italia che ci renda orgogliosi. L’Italia della nostra Costituzione.

 Berlusconi dimettiti

 Presidente Berlusconi,

lei ha disonorato l’Italia agli occhi del mondo, non ha più la

credibilità per chiedere agli italiani un impegno per

il cambiamento e con la sua incapacità a governare sta facendo fare al paese solo passi indietro.

Lei dunque se ne deve andare via.

L’Italia ha bisogno di guardare oltre, per affrontare finalmente i suoi problemi: la crescita, il lavoro, un fisco giusto, una scuola che funzioni,una democrazia sana.

Noi dobbiamo dare una prospettiva di futuro ai giovani.

Con la sua incapacità a governare e con l’impaccio dei suoi

interessi personali lei è diventato un ostacolo alla riscossa

dell’Italia. Per questo presidente Berlusconi lei si deve dimettere.

L’Italia ce la può fare, dispone di energie e di risorse positive. È ora di unire tutti coloro che vogliono cambiare.

È ora di lavorare tutti insieme per un futuro migliore.

Berlusconi dimettiti 

COGNOME

 

NOME INDIRIZZO CITTA FIRMA
 

 

       
 

 

       
 

 

       
 

 

       
 

 

       
 

 

       
 

 

       
 

 

       
 

 

       
 

 

       

La tua firma per cambiare l’Italia

Autorizzo, ai sensi del Della n. 196/2003, l’utilizzazione dei dati contenuti nel presente modulo, per le attività promosse dal PD sulla base dei principi e delle regolev statuarie.In conformità con la legge di tutela della privacy ARTICOLO 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 196/2003.

Si informa che i dati personali che verranno raccolti dal Partito Democratico per permettere l’aggiornamento circa le attività, le novità e le iniziative del partito, saranno oggetto di trattamento nel rispetto della legge n°196/2003. Lo scopo della raccolta e del trattamento è anche quello di disporre degli indirizzi di posta elettronica e dei contatti telefonici al fine di inviare automaticamente aggiornamenti attraverso e-mail ed eventualmente sms. I dati non verranno comunicati né diffusi a terzi e verranno conservati sia su supporto magnetico che su supporto cartaceo.Titolare dei dati è Partito Democratico – Via S. Andrea delle Fratte, 16 00187 – ROMA

QUESTO MODULO DEVE ESSERE CONSEGNATO PRESSO I CIRCOLI DEL  PARTITO DEMOCRATICO IN SVIZZERA  E/O INVIATI A

PARTITO DEMOCRATICO, POSTFACH 85,  8280 KREUZLINGEN 2  o per e-mail a:

info@pd-svizzera.ch

Puoi scaricarlo anche sul sito: www.pd-svizzera.ch

I moduli firmati sono da inviare al seguente indirizzo: PD-Ginevra CP 1465 1227 Carouge